Marmellata di olivello spinoso e mele

Marmellata di olivello spinoso e mele
Lungo i greti assolati dei fiumi delle Colline Carniche cresce rigoglioso l'olivello spinoso, un arbusto selvatico ricco di spine e i cui frutti, molto simili ad olive ma di colore giallo aranciato, sono ricchissimi di vitamina C e di vitamina F, l'antiossidante per eccellenza. I suoi frutti si consumano freschi o si trasformano in marmellate e gelatine.
In particolare è tradizione del luogo preparare una marmellata con olivello spinoso e mele, in modo da poter trasformare e conservare le produzioni estivo-autunnali in eccedenza per poi ottenere dei prodotti idonei al consumo durante le lunghe stagioni invernali.
Dalla frutta lavata e denocciolata si ottiene una purea che viene cotta con aggiunta di zucchero, invasettata e pastorizzata. La confettura viene prodotta con una percentuale di zucchero inferiore al 50% per esaltare il sapore della frutta. Ciò richiede la deroga a questa percentuale in virtù del fatto che la normativa vigente prevede una presenza di zucchero complessiva superiore al 50%.
Grazie all'acidità della frutta, alla presenza dello zucchero e alla pastorizzazione, la marmellata di olivello spinoso e mele si mantiene inalterata per almeno 2 anni.

Link Fonti Documenti